Campaniasuweb - LA TUA REGIONE A PORTATA DI CLICK

giovedì 14 dic 2017 aggiornato alle 20:17 del 13 dic 2017

“Soave sia il vento”, Napoli negli itinerari musicali europei tra ‘600 e ‘700

Violino

“Soave sia il vento” è il nome della prima edizione del Festival Internazionale di Musica Antica e la scelta non è casuale:  si tratta di un omaggio ad Amadeus Mozart e alla sua opera “Così fan tutte”, sul cui scenario vi è la collina di Posillipo. Otto weekend all’insegna di musica, arte, cinema, teatro, visite guidate, letteratura e conferenze. L’obiettivo è quello di promuovere la conoscenza della Musica Antica insieme ad alcuni interessanti, suggestivi e poco noti luoghi della città di Napoli e della Campania. Il taglio del nastro è previsto per il 22 novembre, alle ore 20.30, presso Gallerie d’Italia-Palazzo Zevallos Stigliano con l’esecuzione in prima assoluta de “La Iole” di Nicola Porpora (1971); la chiusura, prevista per il 14 febbraio, sarà accompagnata da “un calice di arrivederci”.

NAPOLI NEGLI ITINERARI MUSICALI EUROPEI TRA ‘600 E ‘700 – Il festival, ideato dalla Fondazione Pietà de’ Turchini, prevede complessivamente 35 eventi. La musica del ‘600 e del ‘700, che vide Napoli al centro degli itinerari artistici europei, sarà il fulcro di un “viaggio” all’insegna delle arti. Perché la musica è colore, movimento, suono, energia, ma soprattutto condivisione. 

LE LOCATION – Tra i siti che hanno sposato il progetto ci sono le Chiese di Santa Caterina da Siena e di San Rocco; il Palazzo Zevallos Stigliano; il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes, la Società Napoletana di Storia Patria al Maschio Angioino e, ad esempio, l’Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello o il Teatro Cimarosa presso Aversa. 

SOAVE SIA IL VENTO ANCHE PER I PiU’ PICCOLI! – Spazio anche ai bambini: il 10 gennaio alle ore 12.30, in Villa Pignatelli vi sarà il concerto di oltre 40 artisti de “La ScalzaBanda”, banda musicale di bambini e bambine del quartiere di Montesanto. Il 13 febbraio, invece, dalle 16.00 alle 19.00, la Fondazione Pietà dei Turchini organizzerà le audizioni per il coro di voci bianche , nell’ambito del progetto “Liberi di cantare”, curato da Davide Troìa.
 

TICKET CONCERTI: intero 10€ ; over 60 e under 30 7€ ; Soci FAI, possessori Artecard e Feltrinelli Card 7€

Leggi anche