Campaniasuweb - LA TUA REGIONE A PORTATA DI CLICK

giovedì 23 nov 2017 aggiornato alle 23:39 del 22 nov 2017

Circumvesuviana: deturpati i murales dedicati a Troisi e Totò

Le opere di street art ospitate nelle stazioni di Napoli Piazza Garibaldi, San Giorgio a Cremano e San Giovanni sono state vandalizzate da ignoti. La denuncia del presidente Eav, Umberto de Gregorio

Quel murale ha avuto vita breve. Solo poche settimane fa, a inizio ottobre, l’amministrazione comunale di San Giorgio a Cremano e l’Eav annunciavano la realizzazione di un’opera di street art nella stazione della Circumvesuviana, dedicata a Massimo Troisi e Alighiero Noschese. Ieri notte, 23 ottobre, quell’opera è stata totalmente vandalizzata da ignoti. Il risultato è quello che vedete qui sotto.

22688064_10212629146357695_5219234539807523718_n

“Questa notte Eav ha subito un vero e proprio raid teppistico militare – spiega il presidente dell’Ente, Umberto de Gregorio – senza motivo, senza apparente giustificazione. I volti di Troisi e Totò imbrattati ed oscurati sono un pugno nello stomaco a tutti i napoletani”. Oltre al murale di San Giorgio a Cremano, infatti, sono stati deturpati anche quelli di Piazza Garibaldi e San Giovanni a Teduccio, uno dei quali dedicato al principe de Curtis. I teppisti non hanno lasciato nulla al caso.

22687922_10212629146477698_2204178384095458878_n

Lo sfogo del presidente de Gregorio è amaro: “Amministrare Eav vuol dire combattere una guerra di civiltà contro i barbari che ogni giorno, in forme diverse, saccheggiano le nostre 150 stazioni ed i nostri treni. Puliamo i muri e ci scrivono sopra, mettiamo le panchine e le distruggono, mettiamo le emettitrici dei biglietti automatiche e le scassano”. Stavolta i criminali si sono spinti oltre, vandalizzando tre simboli della napoletanità nel mondo come Troisi, Totò e Noschese.

Leggi anche