Campaniasuweb - LA TUA REGIONE A PORTATA DI CLICK

venerdì 17 nov 2017 aggiornato alle 14:08 del 16 nov 2017

La ministra Boschi contestata a Napoli

La titolare del dicastero alle Riforme si trova in città per l’apertura della campagna elettorale di Valeria Valente a sindaco

Contestazione contro il ministro alle Riforme, Maria Elena Boschi, a Napoli. L’esponente del governo Renzi si trova in città per l’apertura della campagna elettorale a sindaco di Valeria Valente. Fuori la stazione marittima, dove è prevista la presentazione della candidatura, si sono radunati alcune decine di esponenti dei centri sociali e i No Triv.

boschi-popolari

La contestazione è basata principalmente sul piano del governo per la bonifica di Bagnoli, considerata dai movimenti napoletani come un’azione di forza dell’Esecutivo senza alcun coinvolgimento dei cittadini nei processi decisionali. La “cabina di regia” per Bagnoli è stata duramente contestata, nei giorni precedenti, anche dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Sugli striscioni dei manifestanti campeggia la scritta “Giù le mani da Bagnoli” ed “Espulsione subito di banchieri, corrotti e multinazionali verso il 25 aprile”. Il ministro Boschi, per questioni di sicurezza, è stata tenuta lontana dai manifestanti. Alla stazione marittima, intanto, è previsto anche l’intervento del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Schermata 2016-04-15 alle 18.08.00
Un momento della contestazione contro il ministro Boschi a Napoli

La polizia si trova in assetto antisommossa, anche se per ora non si sono verificati scontri. Sul posto sono presenti tre reparti della celere che hanno formato un cordone tra piazza Municipio (dove sono assiepati i manifestanti) e la stazione marittima.

Leggi anche