Campaniasuweb - LA TUA REGIONE A PORTATA DI CLICK

giovedì 23 nov 2017 aggiornato alle 23:39 del 22 nov 2017

Mercato San Severino, distrutta dalle fiamme una biofattoria del WWF

Sarebbe diventata presto un centro di recupero per gli animali selvatici

Nei giorni scorsi un gravissimo attentato ha raso al suolo la biofattoria Acquarola di Mercato San Severino, gestita dal WWF. Ignoti hanno cosparso di benzina e dato alle fiamme il centro visita e l’area di quarantena del Centro recupero animali selvatici, il primo in Campania e l’unico che si sarebbe affiancato al Cras del Frullone di Napoli. «È l’ennesimo episodio che capita in Campania – ha detto Piernazario Antelmi, delegato regionale WWF – Stiamo già lavorando con gli altri partner per individuare una nuova localizzazione del Centro andato in fumo, non ci fermeremo sicuramente».

24 luglio 2016 - (1)

Un inferno ben programmato che, prima nella serata di giovedì e poi nella notte tra venerdì e sabato, ha fortunosamente risparmiato la vegetazione limitrofa. Un grave danno non solo in termini economici ma anche in termini sociali: le famiglie, gli insegnanti e i bambini, che in questi anni hanno frequentato la Biofattoria, restano oggi privi di un’area dove era possibile entrare a contatto con la natura in maniera semplice ed immediata.

Leggi anche