Campaniasuweb - LA TUA REGIONE A PORTATA DI CLICK

domenica 19 nov 2017 aggiornato alle 12:09 del 18 nov 2017

Prefetto di Napoli: «In provincia molti amministratori comunali hanno contatti con la camorra»

«A distanza di anni troviamo nei municipi le stesse persone rispetto a quando il Comune era stato sciolto per infiltrazioni mafiose»

Sono 27 i Comuni in provincia di Napoli sotto stretto monitoraggio da parte della Prefettura. Lo ha detto oggi, in audizione in commissione Antimafia, il prefetto di Napoli Gerarda Pantalone. «Un dato molto preoccupante che abbiamo riscontrato – ha detto il prefetto – è quello di una continuità, una rigenerazione degli amministratori locali. Abbiamo notato che a distanza di anni, anche di quindici e vent’anni, troviamo gli stessi amministratori in carica rispetto a quando il Comune era stato sciolto per infiltrazioni. Li troviamo in carica sotto altre vesti, magari in una lista civica o in un altro partito, ma sono sempre presenti».

Il prefetto Gerarda Pantalone
Il prefetto Gerarda Pantalone

«Per moltissimi amministratori locali – ha proseguito la Pantalone – abbiamo accertato, da parte delle forze dell’ordine, della magistratura o anche con sentenze, contatti diretti o indiretti con la criminalità organizzata. Per questi Comuni – ha concluso – esaminati durante le campagne elettorali o le operazioni di voto, sono state denunciate situazioni oggetto di attenzione da parte della magistratura. Ci sono state persone denunciate a cominciare dai presidenti di seggio o dagli scrutatori».

Leggi anche