Campaniasuweb - LA TUA REGIONE A PORTATA DI CLICK

giovedì 23 nov 2017 aggiornato alle 23:39 del 22 nov 2017

A Padula nasce il Fumetto genealogico, un’iniziativa del tutto nuova al mondo

Dodici tavole creano un vero e proprio percorso didattico nella scienza della genealogia. Sono esposte al Museo del Cognome, un progetto che permette di risalire alle proprie origini

Nel Museo del Cognome di Padula nasce il fumetto genealogico, il primo del suo genere. Mediante la visione di dodici tavole, si percorre un viaggio per scoprire le nostre origini. Gli ideatori sono Michele Cartusciello, direttore del museo cilentano, ed il fumettista Emanuele Sabatino. Il progetto approderà nei prossimi mesi in Brasile e negli Stati Uniti a beneficio di studiosi internazionali specializzati in documentazione di metodi di ricerca genealogica.

fumetto museo del cognome

Il Museo del Cognome è sorto nel 2012. «Gestivo un ristorante – racconta Cartusciello – ma l’afflusso della clientela era sempre più in calo. Pensai, quindi, di trasformarlo in un contenitore genealogico. Da allora ho abbandonato il mio mestiere di cuoco dedicandomi alla passione per questa particolare scienza. Oggi, la mia passione si è trasformata in un vero e proprio lavoro che mi porta viaggiare in tutto il mondo».

All’interno del museo c’è la possibilità di consultare antichi archivi civili, atti notarili e numerosi testi di varia natura. Sono tanti coloro che, grazie agli studi effettuati da Cartusciello, sono riusciti a risalire alle origini dei propri antenati. Si tratta di ricerche che a volte durano diversi mesi e che esaminano anche atti parrocchiali. Le indagini, infatti, il più delle volte partono dal 1500, ovvero da quando il Concilio di Trento rese obbligatorio per i parroci l’istituzione di un libro dei battesimi.

Leggi anche