È il primo vino del Beneventano a ricevere il prestigioso riconoscimento. Seguiranno la Doc Sannio e la Doc Falanghina del Sannio SaporiMediterranei Prima Pagina Vino

L'Aglianico del Taburno acquista il marchio Docg

È il primo vino del Beneventano a ricevere il prestigioso riconoscimento. Seguiranno la Doc Sannio e la Doc Falanghina del Sannio
Aglianico del Taburno

Il Sannio ha finalmente una Docg. L’Aglianico del Taburno è il primo vino beneventano a Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Il disciplinare, proposto dal Consorzio tutela vini Samnium, prevede la categoria vino tranquillo e tre tipologie (rosato, rosso e rosso riserva). «Questo risultato – spiega Libero Rillo, presidente del Consorzio tutela vini Samnium – è un giusto riconoscimento alle eccellenze raggiunte dalla denominazione Aglianico del Taburno. Ma si tratta solo del primo obiettivo di un progetto più articolato». Si attende, infatti, il via libera anche per i disciplinari a denominazione di origine Sannio e Falanghina del Sannio, all'esame del Comitato Nazionale nella prossima seduta.

NUOVE DENOMINAZIONI PER AMPLIARE IL MERCATO – La Doc Sannio, la Doc Falanghina del Sannio e la Docg Aglianico del Taburno sostituiranno, inserendole come menzioni geografiche, le denominazioni esistenti (Sannio, Solopaca e Solopaca Classico, Taburno e Aglianico del Taburno, Guardiolo o Guardia Sanframondi, Sant'Agata dei Goti o Sant'Agata de’ Goti), semplificando in maniera ottimale lo scenario dei vini di qualità a denominazione di origine della provincia di Benevento. I tre disciplinari di produzione rientrano in un unico disegno che si pone l'obiettivo di dotare la viticoltura sannita di una regolamentazione chiara ed efficace che permetta di conquistare nuove quote di mercato, garantendo maggiore tutela ai consumatori, grazie ad un'immediata riconoscibilità di vini di qualità certificata con caratteristiche ben identificabili.

23 Marzo 2011
© Riproduzione riservata